Il silenzio di Matera

zoe.jpgBello era l’evento di questo fine di settimana, vero? Grandissima era la cerimonia d’apertura per Matera 2019, Capitale Europea della Cultura. A me piacciono i grandi eventi, con molta animazione, molte cose da vedere, da ascoltare. Ma sapete che cosa mi piace di più ancora? I momenti di silenzio, particolarmente quando durano a lungo.

Appunto ! Matera mi ha regalato due bellissimi di questi il Venerdi 18 e Sabato 19 Gennaio con un progetto chiamato «Matera, cielo stellato». Lo scopo? Sistemare candele dappertutto nei Sassi, nelle strade, davanti le case, sui muri, accenderle tutte allo stesso tempo al suono della campana… e stare in silenzio. Stare qui a guardare tutte le candele che bruciano lentamente – che anche la piogga poetica ma torrenziale di sabato non è riuscita a spegnere – , scoprire la città con occhi diversi,  occhi che la guardano per la prima volta o che la conoscono a memoria; con le voci commovanti del coro polifonico sulla Piazza Duomo e con il suono cosi lenitivo del 4’33 di John Cage… Il silenzio ci impone di fare più attenzione alle cose, le persone, i suoni intorno a noi. A essere più cosciente di dove ci troviamo, a ascoltare il nostro ambiente esterno e anche – e soprattutto – interiore.

E quindi, in questo momento mi sono resa conto, più che mai, che stavo guardano il simbolo di una città fiera, discreta e orgogliosa che mi ha insegnato tanto in cosi poco tempo, circondata da persone a cui voglio gia bene, davanti a un bellissimo cielo stellato.

Zoé

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s